9782302077669_1_75.jpg

Nacque da un’ispirazione del mio antico mentore, Paolo

Telloli. Da tempo carezzava l’idea di mettere su una

Prozine ( vale a dire una fanzine realizzata da

professionisti ), così cominciò a reclutare un po’ di amici.

Alla fine radunò una compagine piuttosto eterogenea ma

ben assortita. C’erano i giovani di belle speranze ( Tino

Adamo, Roberto Piere ), i professionisti affermati ( io ed

Emanuela ), le vecchie volpi ( Telloli e Paolo Peruzzo ), lo

scrittore in erba esperto del settore ( Luca Galoppo ) ed

un giornalista ( Roberto Anghinoni ). A questi in seguito si

aggiunse qualche elemento, ma il cuore della rivista era

questo. La Prozine proponeva articoli, interviste, critiche,

saggi e ovviamente fumetti, il tutto in proporzioni variabili

e in una confezione decisamente professionale. L’unico

freno erano le finanze, che essendo alimentate dalle

nostre saccocce erano dunque limitate…Comunque la

proposta ci giunse nel momento più opportuno, in quegli

anni stavamo vivendo il nostro piccolo “Boom Disneyano”,

e guadagnavamo abbastanza da poterci permettere

l’esborso economico e soprattutto il tempo libero per

scrivere e disegnare gratis.

Nel complesso fu un periodo veramente divertente. Le

riunioni dello staff erano frizzanti e briose, ma la parte

migliore erano le nostre partecipazioni alle fiere di settore:

Cartoomics, Hotel Quark, Bologna, Palasesto e chi più ne

ha più ne metta…Disegnare per il pubblico ( davamo un

disegno omaggio per ogni numero acquistato ) è stata l’esperienza più esaltante della mia vita artistica, se mi pagassero per questo non farei altro! So di disegnatori che si prestano malvolentieri a questo tipo di cose, e devo dire che francamente non li capisco…

Tra alti e bassi la nostra collaborazione durò per otto numeri, dopodichè…La magia si spense.

Cominciarono ad apparire disaccordi in seno al gruppo riguardo a quale fosse la direzione artistica che la rivista dovesse seguire, e le riunioni piano piano si trasformarono in qualcosa di triste e inutile fino a concludersi con la scissione dal gruppo da parte nostra e di Galoppo. INK proseguì senza di noi e continua tuttora ad uscire, e noi gli auguriamo ogni fortuna.

Ma bando alla tristezza!

Di qui a seguito vi presenterò tutto quello che abbiamo pubblicato sulle pagine di INK, con una breve introduzione esplicativa.

1/1

COMICS GALLERY

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now